La nostra missione arrow Utilità arrow Le sentenze arrow La falsa rappresentazione dello stato dei luoghi giustifica l'annullamento di ufficio del permesso
La falsa rappresentazione dello stato dei luoghi giustifica l'annullamento di ufficio del permesso PDF Stampa E-mail
 

Rigettando il ricorso (principale) contro l’ordine di sospensione dell’attività edilizia e i successivi motivi aggiunti contro l’annullamento del permesso di costruzione, della Dia in variante e dell’atto di diffida a demolire le opere abusive, il Tar Puglia, sede di Bari, sezione terza, con sentenza 25 marzo – 31 marzo 2009, n. 688, Presidente ed estensore Urbano, ha rammentato che "nel caso di annullamento d'ufficio di una concessione edilizia, consequenziale ad una falsa o comunque erronea rappresentazione dello stato di fatto, preesistente al rilascio della concessione medesima, l'interesse pubblico all'esercizio della potestà di autotutela sussiste 'in re ipsa' e non necessita, pertanto, di alcuna motivazione ulteriore" (T.A.R. Emilia Romagna Bologna, sez. II, 10 giugno 2002, n. 854)

Fonte: Notiziario Di Muro


 


Studio Legale Romanazzi
70010 Turi (Ba) - Via XX Settembre, n.39
Tel. e Fax (+39) 080.8915903  Mob. 340 3038255
Email   Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
C.F. RMN CSR 76D28 E038T  P. IVA. 04628620728

 
< Prec.   Pros. >